domenica 5 giugno 2011

La rinascita di Afrodite



Dentro la tua infinità
la mia compiutezza
per le tue onde sacre
il respiro del mio cuore
nei tuoi azzurri fondali
ogni mio colore.



(Maria Allo, 5 giugno 2011)

7 commenti:

  1. I profondi fondali perdono i colori tutto si fa anonimamente grigio. E' in superficie tra le onde che tornano con loro la compiutezza ma l'infinito li ingoia nuovamente nel buio dello spazio.

    RispondiElimina
  2. ...e di luci riflesse s'illumina il cammino verso la radiosità.

    RispondiElimina
  3. flutti colori e profondità questo è afrodite la luce dell' infinito amore puro .
    il viandante

    RispondiElimina
  4. Sì ,percepisci divinamente,splendida Marina, anche nei cieli del Paradiso, guarda la luce divina riflessa negli occhi della donna , mediatrice di verità trascendenti, cioè rivelazione, epiphàneia, ", "manifestazione di ciò che normalmente è occulto". La Natura con la Sua Luce Divina può essere la via......E luce sia!Tvb

    RispondiElimina
  5. pardon , omissione! DANTE (si rivolterà nella tomba !!)

    RispondiElimina
  6. ...non tutte le Afroditi sono buone dice Platone Ros... e penso che sia vero, lo ricorda anche Erasmo nell'elogio... bacione caro

    RispondiElimina
  7. Maria, Maria, Maria, speriamo che sia così. Un bacio.

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.