sabato 8 gennaio 2011

Il termine "mago" in persiano significa sapiente...e le cose più segrete appartengono ai sapienti.


Gli aruspici etruschi affermavano che [...] quando un periodo giunge a fine, e già incombe il successivo, in terra e in cielo si produrrebbero segni capaci di mostrare agli indagatori esperti di tali cose la comparsa di uomini destinati a vivere con costumi e regole diverse, e con un favore maggiore o minore da parte degli dèi. Del resto ad ogni mutamento di vita si verificano grandi rivoluzioni [...] una connessione celeste, e quindi la determinazione da parte delle stelle di tutti gli eventi umani [...] Pomponazzi - Di più, non mi ricordo di avere mai letto sui libri di storia che un qualche notevole mutamento politico, o la vita di un qualche uomo degno di menzione, sia per virtù che per scelleratezza, si verificassero senza grandi prodigi celesti, in occasione della nascita o della morte, dell'inizio o della fine. E poiché tali prodigi sono stati dati sempre o frequentemente, devono avere una causa naturale. Che poi essi derivino dalla potenza dei corpi celesti si può anche argomentare dal fatto che, come narrano le storie, gli astrologi li preannunciavano e l'interpretavano in base all'osservazione delle stelle. - [...] Se tutto è legato, un gran santo o un gran delinquente, sono le trascrizioni terrestri di eventi celesti. Ciò che a Pomponazzi preme è ricondurre nell'ambito delle interpretazioni razionali e delle cause naturali ogni fenomeno apparentemente abnorme. Non dèmoni, né miracoli, ma tensione nervosa, forza dell'immaginazione, potenze e qualità occulte non perché soprannaturali ma perché non ancora scoperte: ecco le cause degli eventi mirabili. [...] La capacità vedere cose lontanissime [...] molti attribuivano tale potere all'arte magica [...] effetti di qualità e potenze umane ignote per il Pomponazzi, che non le nega - [...] la si chiama magia, poiché solo i più sapienti fra gli uomini la capiscono, e le cose più segrete appartengono ai sapienti [occultissima sunt sapientum] [...] e il termine "mago" in persiano significa sapiente [...]. -  
Lo Zodiaco della Vita - Eugenio Garin

12 commenti:

  1. Volponeeeeeeeeeeeee
    un saluto poi commenterò

    RispondiElimina
  2. Ciao Carissima Preziosa Marina,
    ci sarebbero tantissime cose da dire per ogni parola citata da Eugenio Garin, ma penso che una sola parola basta a motivare il tuo bell'erudito sapiente amorevole cuore.

    " La mente è come il paracadute. Funziona soltanto quando è aperta." Lord Thomas Dewar e la tua è anche intrisa di tantissime amorevoli sensazioni/vibrazioni

    RispondiElimina
  3. é bellissima questa citazione Raffaele, la la lascerò in calce.... bacio

    RispondiElimina
  4. Rosà,
    per commentare bisognerebbe leggere, ahahahahahaha!
    ma dai, che te ne importa di commentare. Un bacione, tesorone.

    RispondiElimina
  5. volponeeeee amatissimo
    ti sono grado per il tuo cuore ,solo chi non percepisce anima non può capirti
    da te accetto tutto perchè tu hai tanto da donarci senza se e senza ma ma con il cuore che hai
    ti ringrazio della pubblicazione della poesia ..ma io non sono un poeta il poeta anzi la poetessa è Maria Allo
    ti saluto a presto
    "carissima" Marina chi vulo capire capisce
    baci

    RispondiElimina
  6. ...io no scavo Rosario, perché non cerco l'approvazione altrui, magari, di coloro che mi amano, e sono pochi, forse 3 (mia nonna e le mie figlie).
    E' caduto il velo di Maya, delle illusioni, ho scoperchiato il fatidico Vaso e poco è mancato che ci rimanessi secca!
    Ora va meglio: ma è sempre complicato e difficile...sai la fragilità della carne e l'ignoranza (mie).
    Tuttavia, quando si comincia a capire, perché ,o si recepisce, che esiste un sistema di "segni" e che occorre codificarlo, ecco le percezioni di "vaghezze" assumono immagini più delineate, probabilmente, si comincia a passare da una coscienza "lunare" a una coscienza "solare". Oltre il mondo celeste di mezzo, qualcuno sostiene, per esserne frequentatore, che vi sia il mondo delle idee sovrasensibili, delle sephirot: il "Regno della sapienza Salomonica". Un bacione, caro.

    RispondiElimina
  7. Buon Giorno Amorevolissimi VOLPONI del mio saracino cuore.

    Carissimo Rosario, anche se non ho commentato, sappi che la poesia non è solo riservata all’ispirazione dei poeti, perché anche un cuore non poeta, un bel cuore amorevole come il tuo riesce a tradurre stati dell’essere con poetiche sublimi parole.

    Carissima Marina, tutti gli eventi, tutti i semafori che ci siamo imposti di percepire in questa vita, attraverso le sincronicità significative, ci parlano di quella luce trascendentale che presto sarà visibile a tanti. Siamo in periodo particolare di questo nostro ciclo terrestre, e tanti esseri si stanno pian piano risvegliando dal lungo sonno per destare la coscienza, e per accrescere quella consapevolezza assai richiesta e assai necessaria per tutto quello che il futuro ci riserva….. Più volte ho detto che il tuo, il vostro immortale essere è qualcosa di più grande di quello che spesso le apparenze e le induttanze c’inducono a percepire e a pensare. PENSA ED IMMAGINA SOLO COSA POSSA COMPORTARE, SE NEL TUO PICCOLO/GRANDE CUORE UMANO SI NASCONDE UN GRANDIOSO MAESTRO DEL PASSATO…. Hai mai considerato questa ipotesi/tesi, hai mai provato forti vibrazioni/sensazioni/emozioni o stati particolari dell’essere nel leggere o contemplare le opere passate di qualche grandioso essere? Non pensi che tutto quello che ci perviene dal passato, fu scritto/impresso/espresso per i posteri e soprattutto per l’autore stesso, affinché un giorno potessero riscoprire il frutto di quella semina che lui/lei ha fatto in una vita precendete?

    RispondiElimina
  8. Valuta attraverso l’osservazione attenda come l’essere in questo piano è assai diversificato sia socialmente che culturalmente. Valuta che spesso anche chi ha molta erudizione non conosce e non sa niente dei mondi trascendentali. La vita è una scuola e non tutti hanno lo stesso grado percettivo/ricettivo di capire certe cose. E’ come dire nessuno nasce imparato, e se già dall’infanzia porta delle conoscenze/ispirazioni di una vita passata è perché aveva già raggiunto un certo gradivo evolutivo (spirituale) ed ora, nel momento più propizio sta riprendendo quel cammino per proseguire verso altre mete più elevate dell’essere. Ma è anche vero che in questo piano delle apparenze, delle illusioni e delle apparenze vige anche la LEGGE DELLA CONFUSIONE e spesso grandiosi esseri si nascondono dietro piccole apparenze, ma come ho sempre detto c’è sempre un motivo, una celata divina finalità che giustifica ogni piccolo o grande dolore per un amore più grande. Questo dobbiamo in qualche modo riscoprire, per riprendere quel cammino di vita e diventare LO STESSO NOSTRO SENTIERO. Consapevoli di un cammino che coscientemente sappiamo che noi stessi abbiamo tessuto da un piano superiore. Sai non tutti hanno questo grado di proiezione/programmazione perché tantissime sono i gradini evolutivi, e quando le anime sono ancora giovani ecco che intervengono i maestro del Karma nella trama delle loro esperienze di crescita……

    RispondiElimina
  9. Raf, anche Jung, come ho postato mesi fa sostiene che nella vita si può avere un guru ma che qualcuno si mette in contatto con il proprio maestro interiore o doppio celeste...ciascuno ha il suo percorso e poiché parrebbe che le idee soprasensibili appartengano non al medio cielo ma al mondo delle sephirot si tratta di codificare i messaggi del mondo della sapienza divina, ma oltre non ci si può spingere a spiegare, temo, perché entriamo nell'ambito della segretezza.
    Bacio

    RispondiElimina
  10. Carissima Prezioss Marina
    per l'amorevole cuore non esistono barriere spazio/temporali. Ognuno ha il suo angelo protettore, la guida spirituale che ci accompagna celatamente e silenziosamente già dai primi giorni che ridiscendiamo in questo piano. La mia è stata sostituita dal mio immenso indefinibile amore..... C'è forse più grande dell'amore di una madre, di un padre con un figlio con una figlia che nel continuo tempo hanno viaggiato insieme in tantissimi sentieri anche con ruoli differenti? Parla con il tuo angelo interiore, invoca cole che ti è stata nonna in questa vita e figlia in altre....

    RispondiElimina
  11. grazie amici per la generosita'con cui vi date...

    .probabilmente, si comincia a passare da una coscienza "lunare" a una coscienza "solare"...
    marina cara,come dire da Iside a Osiride,ne parla molto il Kremmerz di questo passaggio,credo che come dici tu ha le caratteristiche della segretezza.
    bacioni
    gea

    RispondiElimina
  12. Sì, Gea,
    anche perchè si comincia a parlare un linguaggio poco comprensibile...arcano. baciottinissimo

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.