mercoledì 11 febbraio 2009

L'amore che apre le segrete del nostro essere e ci fa varcare la soglia...

ANIMA MIA

Ma chi sei tu per ispirare in me il senso del mio tempo qui
Con il tuo sguardo ti apri un varco nel mio essere sconosciuto
Ed istilli in me lacrime spontanee che credevo ormai perdute
Ed è così che sento quanto mi manchi nell’anima

Se vedo l'arcobaleno lo percorro con te
Se guardo il cielo azzurro tu sei l’Infinito per me
Se cerco d’entrare nel mio cuore la chiave mancante sei tu
Se perdo la bussola, la direzione è l’ineffabile imago di te

Ma chi sei tu per ispirare in me il senso del mio tempo qui
Con il tuo sguardo indichi il sentiero per la via maestra
E mi restituisci alla mia Essenza, degna della Sua dignità
Ed è così che colmiamo la mancanza, che m’opprimeva l’anima.

(Marina Morelli 19/1/2009)

13 commenti:

  1. Quella soglia che fa entrare la luce. La Luce che ci guiderà per tutta la nostra vita. Una volta provato l'amore, anche per una sola volta,lascia un segno profondo, una languida malinconia che ti culla con la sua immagine.

    RispondiElimina
  2. Marina,
    sembra che il tuo nome derivi dal latino e che significhi "appartenere al mare".
    Il mare ha tanti simbolismi. Venere nasce dalle acque marine...
    Baci.

    RispondiElimina
  3. Oggi, pare che il tema della mia giornata debba essere Venere/Afrodite. Infatti, rileggevo, proprio ora, le risposte del Prof e in particolare mi ha colpito che uno dei nomi di Afrodite sia proprio ANASYRMA, "l'arte di sollevare la veste", e poi il Prof ha aggiunto: "In barba ai bacchettoni...mi sa prioprio che devo cominciare a riconsiderare la mia sfera Affettiva/Sessuale, non un po' ma decisamente! accantonata negli ultimi due anni.
    Ma non ne potevo più! Sciò, Via, Aria!!!!
    Tanto è vero che, credimi, questi anni di libertà, nei quali ho canalizzato la mia energia negli scritti, io sono stata bene, a volte anche gioiosa...sì onestamente, credo di non essere mai stata così bene in vita mia.
    Comunque, accolgo il messaggio cosmico e mi apro agli eventi...anche perché, francamente, sento che un cambiamento importante ci sarà nella mia vita e, forse, semplicemente, perché sono pronta.
    Lo sai quando cambiano le cose Elisa? Cambiano grazie alle Nascite e ai Lutti, ossia, Incontri/Separazioni. Altrimenti, non cambia mai nulla! Le lotterie, quelle, sono un'altra storia...però, che bello vivere nell'ABBONDANZA, fa tanto UNIVERSO.

    Baci, Baci. Immagino che tu stia ronfando in questo momento!
    Marina

    RispondiElimina
  4. Cara Marina..grazie per il tuo interessamento.
    Purtroppo non sono ancora in forma come vorrei.ho il viso gonfio ed oggi farò la radiografia, il dolore è sopportabile ma gli antibiotici mi sa che stanno ralentando nell'effetto!!

    Un bacione mia cara e tanta abbondanza, ti regalo virtualmente una cornucopia piena di ciò che vuoi
    Abbracci abbondanti a marinariannachiara

    E zia mariuccia?

    RispondiElimina
  5. Mi dispiace, Calliope, ma vedrai, che presto passerà: è una cosa risolvibile!
    Baci.
    Marinariannachiara

    PS. Sai che ieri, scrivendo il mio romanzo, mi è capitato proprio il simbolo della cornucopia, al quale, evidentemente, non ho dato sufficiente peso. Ci rifletterò, deve essere un messaggio...io non credo alle coincidenze!

    RispondiElimina
  6. Dietro questi versi si leggono storie infinite.
    Di persone dal cuore intricato, adorno d'emozioni innegabilmente forti e sincere.
    Speranze e consapevolezze; certezze e desideri.
    È un po' il quadro giustamente incompleto di una sfumatura dell'Amore.

    RispondiElimina
  7. Sai amico VITAEDAMORE che io ho scritto un post sull'impossibilità dell'arte ad essere perfetta/completa?
    Lo trovi sotto etichette alla voce: "la penisola incantata", il post s'intitola "Imperfezione dell'arte"
    Grazie per l'apprezzamento.
    marina

    RispondiElimina
  8. Ciao cara confidente,
    con cui posso dire tutto e in cui spesso mi rispecchio.
    Ti scrivo adesso che prendo il mio tempo di concentrazione e ti racconto quello che segue:
    vado sul mio blog, rispondo ai commenti che trovo, poi vado a guardare negli rss e vedo che l'ultimo commento nel blog del prof. è sul post del 6 febbraio intitolato "da Verona", nel quale c'è un tuo contributo. Lo leggo (perchè non l'avevo visto nei giorni scorsi) e mi sorprendo a ritrovarmi pari, pari, nelle tue parole che descrivono della tua "passione sconvolgente".
    Sapessi quante volte io mi sono detta: "Sono pazza?" e poi fuggendo razionalmente dall'assurdo, puntualmente traboccava quello che provavo e non potevo fingere che non ci fosse e così ho continuato per anni...
    La tua frase: "io provai una struggente nostalgia…e compresi che, chiunque egli fosse, mi mancava nell’anima.", mi ha fatto palpitare, perchè anche io mi accorsi che quell'uomo, chiunque fosse, mi mancava come l'aria. A volte in una semplice passeggiata in mezzo alla natura a respirare le fragranze più sublimi dei boschi di montagna, mi sorprendevo a provare una mancanza sostanziale, una languida malinconia che non mi dava tregua: era Lui!
    Immaginato, desiderato, idealizzato, fantasticato, sublimato, Lui aveva preso un pezzetto del mio spirito e senza quello non potevo più ritenermi completa. Già gravata dalla condizione di umana incompletezza, l'apparizione di quell'uomo e la sua "invasione" nella mia anima hanno fatto luce su un varco che era già dentro di me, ma che non conoscevo. Una porta che dovevo forse aprire, attenzionare...
    Lui era dunque un messaggio o un messaggero, di un passaggio psicologico che devo effettuare?!
    Ancora, però, rimane misterioso per me il luogo in cui mi vuole portare...

    RispondiElimina
  9. Grazie Elisa.
    Avevo scritto un post tratto dal "la penisola incantata" che dice:

    I SOGNI AD OCCHI APERTI SONO LUMI
    ACCESI SULL'ALBERO DEI DESIDERI.

    RispondiElimina
  10. Sto dando una scorsa troppo veloce al tuo blog perchè gli eventi giornalieri me lo impongono....esso invece merita sicuramente molta ma molta più attenzione e tempo da dedicarvi...cosa che mi riprometto di fare al più presto...con i tuoi scritti mi riempi sempre l'anima..Ti voglio bene...e lo sai...Olivia

    RispondiElimina
  11. Ciao, Olivia, benvenuta a casa mia, come sempre.
    marina

    RispondiElimina
  12. Mia cara ormai abbiamo assodato più di una volta che non crediamo alle coincidenze e credo che però non sia da tutti e per tutti cogliere certe sfumature pe niente ininfluenti..secondo me vuol dire che ti aspetta un periodo ricco ed abbondante di cose belle..più chiaro di così!!
    bacioni mia bella e dolce coincidenza della mia vita.

    RispondiElimina
  13. Calliope io prendo qusto tuo commento come un vero augurio coincidenza.
    Si vede che stai meglio, dico vede perché la visione va sentinta più che vista...quindi io ti sento ma ti vedo, insomma è vero il tutto ed il contrario di tutto...e le coincidenze fanno parte delle visioni perché sono simboliche, diciamo. Ho scritto un post sull'Aquila Reale sui simboli. Baci
    Marina

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.