martedì 4 settembre 2012

"L'uomo è il grande miracolo"

Nella stanza di Fidia - P. Valle

La filosofia di Bruno era la filosofia ermetica; vale a dire "l'uomo è il grande miracolo" descritto nell'Asclepius ermetico; la sua mente è divina, di natura simile a quella dei governatori astrali dell'universo; come viene detto nel Pimander ermetico. [...] Se la mente dell'uomo è divina, allora c'è in essa l'organizzazione divina dell'universo, e un'arte, che riproduca l'organizzazione divina della memoria, intercetterà i poteri del cosmo che sono nell'uomo stesso.
Se i contenuti della memoria saranno unificati, allora comincerà ad apparire entro la psiche (così credo questo artisti della memoria ermetica) la visione dell'Uno al di là della molteplicità delle apparenze.
"Contempliamo un unico sapere in un unico soggetto." (Giordano Bruno- Sigilli)

 http://lapenisolaincantata.blogspot.it/2012/08/grande-miracolo-e-luomo.html

4 commenti:

  1. Ciao Carissima Preziosa Marina….

    Facciamo un piccolo salto immaginativo per quell’idea stessa del perché della diversificata vita. Dei diversificati mondi e dei numerosi piani di coscienza che man mano conducono a quell’indefinibile essenza che da qui chiamiamo DIO..

    Come ho sempre sostenuto, attingendola a quella più saggia pregiata antica voce. “NULLA E' NELL'INTELLETO CHE NON SIA PRIMA NEI SENSI”... è quell'aspetto INTUITIVO / CONOSCITO dell'essere che in qualche modo bisogna risvegliare..... Perché anche noi siamo stati in ogni tempo ed in ogni luogo attori consapevoli o inconsapevoli di tante parti esistenziali che ci hanno coinvolto in tanti radicali storici cambiamenti....

    Ma è anche vero che bisogna partire da alcune importanti considerazioni o saggi tramandati detti.

    (1) C’è’ sempre da imparare, così come viene detto che anche un vecchio saggio non esiterà a consultare per imparare altre cose da un bimbo appena nato…

    (2) Il VECCHIO VERO SAGGIO, avendo sviluppata nel tempo quell’innata sopita VERA VEGGENZA, con un linguaggio non verbale, che si basa solo sulle impressioni/vibrazioni dell’anima… può dialogare con la VECCHIA ANIMA che per una finalità riparatoria o altruistica reingarnantosi ha ripreso il cammino della vita attraverso il corpo di un bambino…

    (3) Bambino che ancora non è stato condizionato da tutte quelle induttanze che agiscono in questo mondo assai espiativo, assai inferiore, ma anche necessario per ogni crescita interiore che passa per l’albero della conoscenza del bene e del male… Bambino che ancora non sa parlare…non ha sviluppato un senso critico di pensiero, ma attraverso l’anima sa meglio dialogare con tutto ciò che ha lasciato prima di ritornare in questo mondo… Ecco perché il mondo dei bambini è un mondo fantastico, in cui essi parlano con gli angeli, con le loro guide e con i trapassati. (a 2 anni giocavo con un angelo che si chiamava ORAZIO, lo stesso angelo che poi mi sarebbe stato figlio)

    RispondiElimina
  2. (4) se non sarete come bambini non entrerete nel regno dei cieli diceva il Maestro Gesù oltre a riconquistare quella innata infantile purezza c’è anche e soprattutto una celata verità.
    l’anima quando ritorna in questo piano più denso della materia, si radica in un corpo già prescelto, ma il radicamento avviene nel tempo…. Diciamo che nei primi anni ancora l’anima ha ricordo di tutte le sue esistenze, come ha ricordo di quello che si è imposto di perseguire in questa vita…. Anche se non riesce ad esprimerlo attraverso lo strumento, in quel bambino che ancora non ha sviluppato il pensiero logico….

    E' solo una questione di memoria, è al pari di come riesumare/ricordare e rivivere con i sensi gli ultimi vicini eventi.... con certe tecniche induttive/introspettive che essenzialmente si basano sulla RICAPITOLAZIONE, in qualche modo potremo attivare un INDUTTORE, un qualcosa, un pensiero, una immagine, un odore un simbolo, un mandra o una qualsiasi particolare diversificata vibrazione che ci permette di riaprire/riesumare quella porta della memoria per ricordare eventi assai lontani che si perdono nella nostra infanzia .Ritornare consapevolmente con tecniche induttive sui ricordi/sensazioni/emozioni/vibrazioni della nostra infanzia è stabilire quella divina connessione,così è possibile andare oltre. Oltre per approdare anche se in parte a FRAMMENTI DI PASSATA MEMORIA COSMICA.... è per questo, che tante volte ho affermato che LA STORIA SIAMO NOI perché è già stata scritta nell'invisibile libro d'oro (impresso come in una pellicola) della nostra immortale anima.... Questo era quello che intendeva Gesù, dicendo che bisognava ritornare ad essere casti e puri come i bambini affinché si potessero aprire quelle vere porte della comprensione che può far volare l’essere (con il solo pensiero consapevole) nei mondi trascendentali…



    Ritracciare il proprio passato è capire il nostro presente affinché possiamo costruire meglio un futuro migliore. E se solo considerassimo quanta memoria abbiamo a disposizione, quanti minori ostacoli solcherebbero il nostro tracciato sentiero…..

    RispondiElimina
  3. Siccome nell’essere ci sono latenti e celati gli stessi divini attributi del Creatore, allora lo scopo finale della vita è quello di arrivare alla PERFEZIONE e di CREARE così come fa continuamente il PADRE/MADRE…. ma per raggiungere questa divina finalità bisogna arrivare ad essere ed avere la stessa consapevolezza del Creatore…. ma questo implica una TOTALE CONOSCENZA DI TUTTE LE COSE…. Conoscenza che nel lungo cammino esistenziale in questo come anche in altri mondi ancor più evoluti prima o poi ci farà ritornare come un figliol prodigo, stanchi, ma soprattutto sazi di tantissima saggia vissuta conoscenza. Conoscenza che servirà anche ad altre giovani anime che vorrannoaffrontare il sentiero della vita biologica.
    Da questa sola piccolissima semplice deduzione, supposto che per questo principio/scopo creativo la vita, così come c’è l’ hanno imposta/prospettata/inculcata furbescamente con tanta ignoranza indotta, NON PUO’ ESSERE UNA ED UNA SOLA COME NON PUO’ ESSERE SOLO IN QUESTO PICCOLO NECESSARIO MONDO CHE ABBIAMO CHIAMTO TERRA….. perché solo nell’idea sarebbe assai riduttiva, un vero e proprio spreco…. mentre in tutto l’universo vige la legge dell’EQUILIBRIO/ECONOMIA… osservabile anche nell’ORDINE DELLE COSE che si mostrano in questo nostro mondo
    Oggi, con quella maggiore ricercante osservazione scientifica, penetrando ancor di più l’universo sia nel microcosmo che nel macrocosmo, si sono ri-trovate la stesse simmetrie / similitudini, le stesse corrispondenze che come dei frattali trovano rispecchiamento nel nostro universo interiore. E’ come dire che c’è la stessa similitudine, le stesse agenti invisibili forze attrattive/repulsive fra una cellula ed una galassia….
    allora cominciamo a percepire il senso di quell’antico saggio dire COME SOPRA SOTTO….
    Siccome l’essere umano oltre alla macchina pensante (mente) , celatamente contiene qualcosa di più grande (che da qui anche se non la conosciamo la chiamiamo anima/spirito/forza vitale/intelligenza/psiche ecc.) che se opportunamente alimentata attraverso le vibrazioni che passano per il cuore (che è anche un wormhole, un portale, un centro di risonanza) che oltre a produrre sentimenti ed emozioni, diventa soprattutto una fonte propulsiva, creativa, immaginativa ed ancor meglio intuitiva…

    RispondiElimina
  4. Siccome , ed è anche già stato dimostrato, che in certi particolari essere più sensibili, speso, sia le intuizioni/ispirazioni cosi come le riscoperte scientifiche sono precedute da una particolare stato di sonno ad occhi aperti ispiratore dell’essere che diciamo IMMAGINATIVA (che è una vera e propria connessione con il mondo dove vengono foggiate/emanate/proiettate le idee) …. allora entriamo nel campo della metafisica che io un giorno ho definisco misticismo scientifico…
    Immagino che nella mia intima materiale biologica essenza aggregazioni intelligenti di organi/molecole ed atomi permanenti. Atomi che in effetti (così come sta valutando la nuova scienza) sono a loro volta infiniti universi, aggregazioni energetiche di intelligente vivificante vita che varia/fluttua/oscilla/cambia e si trasforma al variare delle mie stesse emozioni/vibrazioni e sentimenti.
    Immagino che nell’infinitesimo dell’infinitesimo di questi universi ci sia anche infinitesima diversificata vita pensante di esseri più o meno intelligenti che nei loro infiniti diversificati piani di coscienza, tutti concepiscono e chiamano DIO LA MIA STESSA INCOSAPEVOLE COSCIENZA. (perché nell’ipotesi che questa legge fosse vera, ancor non l’ ho concepita neanche nel modo delle idee, o perché il mio grado evolutivo ancora non è giunto a questo stadio creativo o perché mi hanno nascosta questa sola idea e quasi imposto di non pensarla perché l’avrei cristallizzarla)
    Immagino che per quella divina corrispondenza, nella stessa misura è L’ESSERE CREATORE CONSAPEVOLE O INCONSAPEVOLE (CHE SIA) DEGLI UNIVERSI DEL NOSTRO MACROCOSMO….. che da qui, da questo nostro piccolissimo piano di coscienza, con frammento di antica saggezza antica chiamiamo DIO….
    Immagino che per quella crescita interiore che conduce attraverso la conoscenza del bene e del male alla coincidenza degli opposti, si arrivi ad grado evolutivo capace di sorreggere su cerchi concentrici sempre più elevati, la necessaria diversificata manifestante vita su diversi piani di coscienza/consapevolezza…. In poche parole che l’essere possa nel tempo diventare creatore…
    Per confutare, non è forse vero che oggi si parla di CLONAZIONE così come si parla di MANIPOLAZIONE GENETICA o di INTELLIGENZA ARTIFICIALE?
    Immagino chi siano effettivamente LE GERARCHIE SPIRITUALI che per quel necessario bilanciante equilibrio insiemistico e quindi non isolato insieme universale, spesso nei piani assai più bassi moralmente, mandano esseri COSI’ SUPERIORI che da questo nostro piano di coscienza li abbiamo chiamato DIO…
    Carissima Marina… Immagina tutto il resto…..
    Immagina…. perché non ci può essere nessuna fantastica o illusoria inconsapevole effimera immaginazione senza una precedente consapevole vissuta percepita VISIONE…

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.