venerdì 24 agosto 2012

Alterità del Genium...


Angustiarsi è defraudare genium.
Detto dell'antica Roma. 

giovedì 23 agosto 2012

Animosità e Genio

Il ponte di Eraclìto - Magritte
Animo bramoso svende la propria genialità.
Eraclìto 

sabato 18 agosto 2012

Meccanismo dell'arte della memoria


Il meccanismo dell'arte opera verso l'alto o il basso della scala dell'essere - ars ascendendi et descendendi - attraverso i luoghi della memoria; ma solo l'intellectus entra nella casa della Sapienza. Arte, quindi, come intellectus, il suo modo di ascendere e discendere attraverso la gerarchia dell'essere, nei contenuti della memoria.
(Circa il Lullismo, della dell''arte della memoria di Raimondo Lullo)

giovedì 16 agosto 2012

Ma cosa avviene avventurandosi nei luoghi della memoria? Possiamo veramente controllare cosa avviene nell'interiorità? O una parte di essa sfugge? ...



[...] sebbene si debba porre attenzione tra arti figurative e arte della memoria, che è un'arte invisibile, tuttavia il loro confine deve senz'altro essersi sovrapposto. Perché, quando s'insegnava a praticare la formazione d'immagini per la memoria, è difficile supporre che tali immagini interne non abbiano trovato talvolta una loro via per l'espressione esterna. 
Frances A. Yates - L'arte della memoria

Ciò che avviene nelle profondità dell'essere, nell'inconscio, non può essere provocato né impedito dalla coscienza. (I Ching)

mercoledì 15 agosto 2012

Gente comune ed eletti


Se la gente comune, agitata da comuni difficoltà quotidiane, si mette in uno stato di paura e turbamento, ci strappa un sorriso di compassione; per contro, osserviamo con venerazione un animo nel quale è stato seminato un grande destino, e che deve attendere lo sviluppo di tale concepimento senza potere, né essere autorizzato ad affrettare il bene o il male, la felicità o l'infelicità che ne derivano.
Le affinità elettive - GOETHE 

domenica 12 agosto 2012

La stimolazione (mutamenti interiori)


Ciò che avviene nelle profondità dell'essere, nell'inconscio, non può essere provocato né impedito dalla coscienza. D'altra parte, quando si è nella condizione di sfuggire a ogni influsso, non si può nemmeno influire sul mondo esterno. Dove è genuina la radice sono genuine anche le diramazioni [...] mediante la perfetta quiete dell'equilibrio interiore, mentre al contempo la volontà non è inerte, ottiene ordine nei particolari controllando i principali processi organici.
(I Ching, esagramma 31, 9 al quinto posto in corrispondenza col 6 al secondo posto: risposta dell'Oracolo sulla connessione interiore tra due persone affini)

lunedì 6 agosto 2012

Grande miracolo è l'uomo...

O Asclepio, grande miracolo è l'uomo, essere degno di reverenza e d'onore; egli si spinge infatti verso la natura divina, quasicché egli stesso sia un dio; egli è familiare con la stirpe dei dèmoni, poiché sa di avere con essi comune origine; egli disprezza quella parte della natura che è solo umana, riponendo ogni speranza nel carattere divino dell'altra parte.
Asclepius 

domenica 5 agosto 2012

...per dire cos’ hai fatto di me, non ho la voce.

CANZONE D'AMORE~ Hermann Hesse ~  
Per dire cos’ hai fatto 
di me, non ho parole. 
cerco solo la notte 
fuggo davanti al sole. 
La notte mi par d’oro 
più di ogni sole al mondo, 
sogno allora una bella 
donna dal capo biondo. 
Sogno le dolci cose, 
che il tuo sguardo annunciava, 
remoto paradiso 
di canti risuonava. 
Guarda a lungo la notte 
e una nube veloce 
per dire cos’ hai fatto 
di me, non ho la voce.
 
Ragione e passione 
sono timone e vela 
della nostra anima navigante. 
Kahlil Gibran