martedì 13 marzo 2012

Sembra difficile farci entrare in testa che da un altrove possono arrivarci messaggi importanti per la nostra vita [...] si trovano codificati soprattutto negli eventi dolorosi, patologizzati, che forse sono rimasti l'unico modo in cui gli dèi possono svegliarci. (James Hillman)


Il vecchio gigante Skrymir si sdraiò a dormire sotto una grande vecchia quercia. Arrivò Thor e gli diede un colpo in testa con il suo martello. Skrymir si svegliò, pensando che gli doveva essere caduta sulla testa una foglia. Si riaddormentò e riprese a russare da far paura. Thor lo colpì di nuovo, più forte; di nuovo il gigante si svegliò, chiedendosi se non gli fosse caduta sulla testa una ghianda. E si riaddormentò. Thor gli assestò un colpo ancora più forte con il martello divino, ma il gigante, risvegliandosi dal sogno disse - Ci devono essere degli uccelli in cima all'albero; dev'essermi caduta sulla testa una loro cacca. -

I giganti sono notoriamente ottusi. Skrymir è il nostro letteralista, il nostro riduzionista, che proprio non ci arriva. Nelle fiabe al gigante è contrapposto l'animale astuto, l'elfo o lo gnomo, la fanciulla scaltra o il piccolo sarto. Costoro non scambierebbero mai una ghianda per una foglia o una cacca di uccello. Essi capiscono al volo le metafore, mentre il gigante sa pensare soltanto secondo lo schema [...]  Il gigante della psiche è un altro modo di chiamare la caverna platonica dell'ignoranza, e non è un caso se Ulisse incontra Polifemo, il gigante con un occhio solo, che prende alla lettera il gioco di parole di Ulisse e in tal modo viene ingannato.    
(James Hillman, IL Codice dell'Anima)

4 commenti:

  1. ....come vorrei che questo tuo post lo leggesse una persona di mia conoscenza!
    il fatto e' che svegliarci implica una tale messa in discussione di tante cose,troppe a volte anche di tutta una vita che spesso si finisce per chiudere gli occhi e sprecare ogni benevole occasione di trasformazione.
    se ci penso mi mette tristezza e mi chiedo se anche in questo in fondo ci sia la mano del fato che ispiri torpore o intuizione.
    buona primavera

    gea
    Gea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi è questa persona? Diamogli una bella martellata in testa!

      Elimina
  2. Buon Giorno Carissima Marina,
    prova ad immaginare solo per un momento, di guadare da dentro, attraverso il corpo e gli occhi di un'altro essere affine.

    E' quello che fanno a nostra insaputa effettivamente le nostre guide, tranne che entrando nel silenzio della mente, riusciamo ad essere più attenti ad ogni minima strana vibrazione o sensazione che pervade e si mostra da dentro e da fuori il nostro corpo biologico.
    .

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.