giovedì 12 gennaio 2012

PITAGORA: L'UNO è la ragione delle cose... Zero - Ouroborus


Nelle matematiche trascendenti si dimostra algebricamente che zero moltiplicato all'infinito è uguale a uno. Zero, nell'ordine delle idee assolute, significa l'essere indeterminato. L'infinito, l'eterno nella lingua dei templi, si esprimeva con un cerchio o con un serpente che si morde la coda, il che significa l'infinito semovente. Ora, dal momento che l'infinito si determina, produce tutti i numeri, che contiene nella sua grande unità e che governa in una armonia perfetta. - Questo è il senso trascendente del primo problema della teogonia pitagorica, la ragione che fa sì che la grande Monade contenga tutte le piccole e che tutti i numeri siano generati dalla grande Unità in movimento.


2 commenti:

  1. Ciao Carissima Marina
    0 = +- = 1 1+1=2 1+2 = 3 (minerale > vegetale > animale)
    1+3 = 4 il numero dell'uomo
    1+4=5 il super uomo 1+5 1+6 1+7 1+8 (gli dei/deva)
    1+2+3+4 = 10 (dio) = 1+9 = 2+8 = 3+7 = 4+6 = 5+5

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.