venerdì 23 settembre 2011

Platone, SIMPOSIO - A proposito della creazione (poesia) ...


- "[...] Tu sai che la creazione (poesia) è qualcosa di molteplice. Infatti, la causa per cui ogni cosa passa dal non-essere all'essere è sempre creazione (poesia); cosicché le produzioni che dipendono da tutte quante le arti sono creazioni, e tutti gli artefici (demiurghi) di queste sono creatori".
- "Dici il vero".
- "Però", continuò "sai che non sono chiamati creatori (poeti), ma hanno altri nomi, e una parte distinta da tutta intera la creazione (poesia), ossia quella che riguarda la musica e i versi, viene designata con il nome dell'intero. Solamente questa viene detta creazione (poesia) e coloro che posseggono questa parte della creazione (poesia) sono detti poeti".
- "E' vero" dissi.

6 commenti:

  1. volponeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!
    oggi ho avuto un pò di tempo e mi sono letto tutti i tuoi link... sei stupenda ho sempre creduto nella tua percezione,peccato che al mondo fanno presa le persone che "vendono" fumo, non è quello che pensi tu . NON HO TEMPO DI SENTIRTI,MA MI BASTA DUE MINUTI PER LEGGERE UN LINK E CONDIVIDO ,ANZI SI RAFFORZA LA STIMA NEI TUOI CONFRONTI ,sei bella dentro e fuori ,e come ti ho promesso sei sempre nei miei pensieri .. anima mundi
    il viandante

    RispondiElimina
  2. Che cara persona che sei Rosario, ti voglio bene. bacio.

    RispondiElimina
  3. VOLPONEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
    ARIBACI A TE ,TU SEI CARA E CANDIDA, PECCATO CHE LA NATURA UMANA NON SA ONORARE I CUORI COME IL TUO

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. A volte, anche io mi esprimo malamente... sto lavorando per migliorare l'aspetto esteriore del mio carattere. Mi sto rendendo conto che non basta avere una natura buona. Una volta compreso quale siano gli emendamenti delle "cose" che gli altri (di solito la famiglia ma anche la Società) hanno guastato in noi (aspetti empirici della vita), c'è la ristrutturazione esterna! Ahahahahahah!
    E' dura Rosa'!

    RispondiElimina
  6. nobile volponeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!
    e ssignore tu sei nobile ,è dura cambiar pelle,e hai ragione tantissimo ,io ho cercato e cerco ,ma mi sono reso conto che è meglio stare lontano da questo inquinamento quotidiano.
    P er fortuna che non ho fatto del male a nessuno e forse gia sono fortunato, ma è meglio che portiamo luce nella nostra profondità per crecere .Visto che anche gli illuminati e i saggi ne combiano più di noi è meglio il nostro teatro anche se un po ironico e genuino che visionario illuminato e veneroso ma più pungente degli adepti come noi ...come vedi vogliomse bene che è meglio largo alla gloria perchi si considera sapiente

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.