sabato 31 luglio 2010

Schiavo dell'Amore


Figlio della danza
Dell’amore
………ridicolo
Venni al mondo
In un giorno
……ridicolo
Orizzonti d’attese

Dolcezze e tenerezze
Sognate

E mai arrivate
Traguardi mai raggiunti
Albe e tramonti
Opachi Chiesi tenerezze
E trovai dolore
Donai dolcezze
E nel giardino delle amarezze
alloggiai
Batte nel petto il cuore
Libero
Libero da rigore, libero da potere
Ma schiavo di follie
D’amore…….

(Rosario Naddeo)

6 commenti:

  1. Un pianto di sollievo i versi di Ros , troppo tempo era rimasto sepolto dentro lo scrigno dell'anima che ha custodito il segreto di un poeta d'amore.....
    Notte serena, cara Marina!
    Mary

    RispondiElimina
  2. Ciao Mary,
    sei una bella presenza.
    Baci.

    RispondiElimina
  3. L’ho sempre detto con il cuore che l’assai caro amato Rosarione è l’incarnazione di Alceo….

    RispondiElimina
  4. L'incarnazione di Alceo?! Hai capito....

    RispondiElimina
  5. Si proprio, filoso, poeta, amoroso viandante ed anche dimentico errante guerriero con un cuore di leone.

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.