sabato 24 luglio 2010

Guardando Amore

Lo sguardo umano che, senza remore mentali, accetta di guardare Amore per quel che è, una divinità, lo fa con lo stesso “sguardo altro” con il quale Eros (Amore) guarda noi quando sceglie di venire a visitarci. Come in uno specchio, l’umano incontra il divino e viceversa. Ecco, quindi, come, se noi accogliamo la divinità che viene a visitarci, la divinità che ci abiterà potrà "usare” i nostri occhi per avere la consapevolezza umana (che non le appartiene) della Sua stessa forza creatrice.





Ti desidero oltre ogni umana misura:
tanto quanto l'immagine di te mi riempie
sino ad espadermi, all'Infinito.
(18/07/2010)

4 commenti:

  1. ...non ho parole Voolpooonneeee.in amore si và nel buio ,volponee grazie
    il viandante

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.