venerdì 28 ottobre 2016

PLENILUNIO #SAFFO



PLENILUNIO

Gli astri intorno alla luna
bella
celano il chiaro viso
quando, colma di lume, più dilaga
sopra la terra.

#SAFFO

giovedì 27 ottobre 2016

Attivazione del processo creativo ... poesia di #Rumi


Ogni immagine divora un'altra immagine,
ogni pensiero nutre un altro pensiero.
Tu non puoi liberarti di una fantasia,
né puoi dormire per uscire da essa;
il pensiero è un'ape ed il tuo sonno acqua,
non appena ti sveglierai torneranno le mosche.
Vari sciami di pensieri ti arriveranno,
ti porteranno di destra e ti spingeranno a manca.

#MevlanaRumi

mercoledì 26 ottobre 2016

Qualunque cosa è in qualunque cosa. #Anassagora


In una creatura qualunque, questa stessa creatura è l'universo stesso, così ogni cosa le accoglie tutte, affinché tutte siano in modo contratto, in questa stessa, la medesima creatura. Ma poiché una cosa qualsiasi non può essere in atto in tutte, essendo contratta, essa tutte le contrae, affinché esse siano la stessa. Se tutte le cose sono in tutte, sembra che tutte le cose precedano una qualunque di esse. Dunque, la totalità delle cose non è una pluralità, perché la pluralità non precede nessuna cosa. Perciò la totalità delle cose, senza pluralità ha preceduto una cosa qualunque secondo un ordine di natura. La pluralità non è, dunque, in atto in una qualsiasi cosa, ma tutte le cose sono senza pluralità questa cosa stessa.
L'universo è nelle cose in modo contratto, e ogni cosa che esiste in atto contrae i suoi universi, affinché essi siano in atto ciò che essa è.

#NicolaCusano "La Dotta Ignoranza"

martedì 25 ottobre 2016

Profonda comprensione dell'interrelazione del tutto nell'UNO #WilliamButlerYates


Ora so che la rivelazione viene dall'Io, ma da quell'Io antichissimo e dotato di memoria che plasma il complesso guscio del mollusco e il bambino nel grembo, che insegna agli uccelli come fare il nido; e so che il genio è una crisi che per alcuni momenti congiunge quell'Io sepolto alla nostra banale mente quotidiana. Certo, vi sono spiriti personificanti che faremmo bene a chiamare solo Porte e Guardiani, perché con il loro potere drammatico conducono le nostre anime alla crisi, a Maschera e Immagine..

William Butler Yates, Autobiografie