giovedì 8 ottobre 2015

... sostare nel conflitto. #AldoCarotenuto

[...] il conflitto costituisce la condizione esistenziale necessaria affinché l'uomo si spinga alla ricerca di sé stesso. Bisogna comprendere l'importanza vitale di questo processo di autoconoscenza, il quale procede secondo un percorso, per così dire, a spirale. Esso non è un dipanarsi ideale di sola ascesa, ma un procedere vario che comporta anche l'arresto o la retrocessione, il ritorno ai luoghi delle origini della propria arché, quel "da dove" che chiarifica e spiega quell'andare "verso". In questo senso, dunque, l'esistenza umana è un continuo morire e rinascere, in cui ogni passaggio a uno stadio superiore di sviluppo richiede un patimento, il sacrificio di ciò che si è precedentemente costruito e su cui cristallizzarsi sarebbe un impedimento alla nostra crescita. 
Integrazione della Personalità


Citazione aggiuntiva di De Rougemont:
L'ostacolo [...] e la creazione dell'ostacolo da parte della passione dei due eroi [...] è soltanto un pretesto necessario al procedere della passione, o non è invece legato alla passione in modo più profondo? Non è, per chi scruta il mito in tutta la sua profondità, l'oggetto stesso della passione?