giovedì 4 dicembre 2014

L'Eros e l'oscuro, il perturbante insito in ogni relazione oggettuale.


La riunione di maschile e femminile rappresenta dunque anzitutto un processo intrapscichico di integrazione reciproca di vissuti, modi di comprensione, posizioni esistenziali. Una comunione che quando viene davvero realizzata all'esterno, presuppone sempre un incontro interiore con la propria imago inconscia controsessuale.
Aldo Carotenuto, Attraversare la vita