venerdì 21 settembre 2012

L'impresa benché difficile non è impossibile....


La difficoltà è quella ch'è ordinata a far star dietro gli poltroni. Le cose ordinarie e facili sono per il volgo ed ordinaria gente; gli uomini rari eroichi e divini passano per questo cammino de la difficoltà a fin che sia costretta la necessità a concedergli la palma de la immortalità. Giungesi a questo che, quantunque non sia possibile arrivar al termine di guadagnare il palio, correte pure e fate il vostro sforzo in una cosa che sì fatta importanza, e resistete fino all'ultimo spirto.
Dialoghi Italiani - Giordano Bruno

Vedi su questo blog anche  http://lapenisolaincantata.blogspot.it/2012/08/gente-comune-ed-eletti.html


3 commenti:

  1. Ciao Carissima Martina,
    gli uomini rari eroichi e divini passano per questo cammino de la difficoltà a fin che sia costretta la necessità a concedergli la palma de la IMMORTALITA'. Tutto deve passare per la via pratica..... Anche il grandioso Castaneda, nel suo noviziato sciamanico con l'interstellare Don Juan Matus, fu costretto dalla necessità di sperimentare coraggiosamente il suo sapere, gettandosi nel vuoto di un profondo precipizio e provando come l'emanazione dell'aquila che lui aveva risvegliato l'aveva salvato da una morte certa per qualsiasi mente ordinaria.

    Più si riesce a risvegliare la fenice, più questa riesce anche a materializzarsi attraverso il corpo fluidico. Divino tramite fra questo materiale grossolano mondo e i mondi trascendentali dell'anima.

    RispondiElimina
  2. Immagina la mia forte libera guerriera Veronica che si è buttata da 4.000 metri per sfidare e provare a se stessa il suo innato coraggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, la foto del post la ho azzeccata!

      Elimina

Sii educato,grazie e benvenuto.