mercoledì 15 agosto 2012

Gente comune ed eletti


Se la gente comune, agitata da comuni difficoltà quotidiane, si mette in uno stato di paura e turbamento, ci strappa un sorriso di compassione; per contro, osserviamo con venerazione un animo nel quale è stato seminato un grande destino, e che deve attendere lo sviluppo di tale concepimento senza potere, né essere autorizzato ad affrettare il bene o il male, la felicità o l'infelicità che ne derivano.
Le affinità elettive - GOETHE