lunedì 9 luglio 2012

Where is the wisdom we have lost in knowledge? Where is the knowledge we have lost in information?

Socrate racconta che il dio egizio Theuth venne presso il re di quel tempo, Thamus, e quando giunsero a parlare dell'alfabeto:

[...] "questa scienza, o re - disse Theuth - renderà gli egiziani più sapienti e arricchirà la loro memoria." E il re rispose: "O ingegnosissimo Theuth, una cosa è la potenza creatrice di arti nuove, altra cosa è giudicare qual grado di danno e di utilità esse posseggono per coloro che le useranno. E così, ora tu, per benevolenza verso l'alfabeto di cui sei inventore hai posto il contrario del suo vero effetto. Perché esso ingenererà oblio delle anime di chi lo imparerà: essi cesseranno di esercitarsi la memoria, perché fidandosi dello scritto richiameranno le cose alla mente non più dall'interno di sé stessi, ma dal di fuori, attraverso segni estranei: ciò che tu hai trovato non è una ricetta per la memoria ma per richiamare alla mente. Né tu offri vera sapienza ai tuoi scolari, ma ne dai solo l'apparenza perché essi, grazie a te, potendo avere notizie di molte cose senza insegnamento, si crederanno d'essere dottissimi, mentre per la maggior parte non sapranno nulla; con loro sarà una sofferenza discorrere, imbottiti di opinioni, invece di sapienti."
FEDRO 274 c - 275 b, Platone



The Eagle soars in the summit of Heaven,

The Hunter with his dogs pursues his circuit.

O perpetual revolution of configured stars,

O perpetual recurrence of determined seasons,

O world of spring and autumn, birth and dying

The endless cycle of idea and action,
Endless invention, endless experiment,
Brings knowledge of motion, but not of stillness;
Knowledge of speech, but not of silence;
Knowledge of words, and ignorance of the Word.
All our knowledge brings us nearer to our ignorance,
All our ignorance brings us nearer to death,
But nearness to death no nearer to GOD.
Where is the Life we have lost in living?
Where is the wisdom we have lost in knowledge?
Where is the knowledge we have lost in information?
The cycles of Heaven in twenty centuries
Bring us farther from GOD and nearer to the Dust.

T. S. Eliot (1888-1965),
The Rock (1934)