domenica 19 febbraio 2012

Esseni


L'ordine degli esseni, costituiva al tempo di Gesù, l'ultimo avanzo di quelle confraternite di profeti organizzate da Samuele [...] Il nome esseni, che avevano preso, veniva dalla parola siriaca asaya, medici, in greco terapeutici, poiché il loro ministero, per quella parte che era conosciuta dal pubblico,  consisteva nel guarire malattie fisiche e morali. (Edoardo Shuré) 
Essi studiavano con grande cura certi scritti di medicina che trattavano delle verità occulte di piante e minerali. (Giuseppe lo storico)
Taluno possedeva il dono della profezia (Shuré)
Essi servono Dio con grande pietà non offrendogli vittime, ma santificando il loro spirito [...] Essi fuggono le città e si applicano alle arti della pace, non hanno un solo schiavo presso di loro, sono tutti liberi e lavorano gli uni per gli altri. (Filone)
Inoltre, gli esseni professavano il dogma essenziale della dottrina di Orfeo e di Pitagora, quello della preesistenza dell'anima, conseguenza e ragione della sua immortalità. (Shuré)
L'anima, essi dicevano, discesa dall'etere più sottile è attirata nel corpo da una determinata attrattiva naturale e vi dimora come in una prigione; liberata dai legami del corpo, come dopo lunga schiavitù, ella s'invola con gioia. (Giuseppe lo storico)

Nessun commento:

Posta un commento

Sii educato,grazie e benvenuto.