martedì 17 maggio 2011

... è la psiche o la ragione che aggiusta quel che ci fa male "comodo"?

... e più passa il tempo e più mi persuado che sia di una difficoltà massima ammettere i propri errori e quelli altrui: semplicemente, guardare in faccia la realtà, pur non giudicando sé stessi né il prossimo ma unicamente limitandosi ad osservare, anche se ciò fa tanto male all'amor proprio. Altrimenti perché, nonostante i tanti discorsi a caldo e le prese di coscienza, dopo un po', riparlandone a freddo, le persone sembrano aver dimenticato o semplicemente non voler ricordare... e negano!
Allora, è  la psiche o la ragione aggiusta?

12 commenti:

  1. a volte e' presa di consapevolezza allora ogni parola diventa poi superflua.
    si ricomincia tutto qua perche'ci si rende conto che lo specchio in cui ci si e' riflessi e' veramente speciale.
    buona settimana
    gea

    RispondiElimina
  2. Gea, devo dirti che non sono d'accordo con te ma grazie della tua opinione. Baciotti.

    RispondiElimina
  3. Prevale il carattere disarmonico dell'individuo quindi la psiche in ciò che la ragione non riesce ad aggiustare; la negazione di quelle che sembravano prese di coscienza sono le menzogne messe in atto dalla ragione alla difesa dell'involucro animale che la contiene.
    Giancarlo.

    RispondiElimina
  4. Giancarlo, Grazie, sono d'accordo con te. :-)

    RispondiElimina
  5. Ammettere gli errori significa sottostare a un fallimento, di lieve o enorme entità. Dipende tutto dalla percezione. Nessuno può dire se lo sbaglio è davvero uno sbaglio. Per me potrebbe esserlo, per te. No.
    La ragione non aggiusta. Con me non ha funzionato.
    Ciao, Marina.

    RispondiElimina
  6. la ragione è un pagliativo basato su una "causa effetto" superficiale,
    come l'aspirina quando ti senti raffreddato.
    La Psiche possiede gli stumenti per aggiustare, perchè agisce più profondamente.
    un saluto a te, un abbraccio forte per Arianna e Chiara

    RispondiElimina
  7. chi ha paura del dialogo
    come se fosse il diavolo,

    considera l'opponente un eretico
    e al suo credo cieco e mistico

    scatena in nome di una opinione
    la vera volontà, quella di sopraffazione,
    così conquistarono gli incas,
    gli indiani, gli aborigeni e gli indios
    dicendo loro che la propria opinione
    la più giusta fosse e nel nome del doblone
    Portarono un sacro testo
    che poi fece il resto...
    Alcune delle più belle pagine di tortura
    giacciono là riverse tra i cardini di quella cultura
    Ecco anche chi vorrebbe da lì comporre i versi
    ma sgretola il cuore monco suo che è di calcinacci e non trova appigli

    Nè bellezza, nè propria conoscenza.

    Libellula vola chiara tra le sbarre dei mattini tersi dei condannati,
    delle albe gelate che seguirono le ultime serate
    Oh mia bella libertà di opinione, voli solo se nessun ti dica "taci",
    Tu non sei che un gramo fatto di natura
    diss'egli, incespicando nella veste
    tu per me sei causa di dannazion e peste
    non certo sei ciò che sembri sebbene leggiadra
    anzi non sembri ciò che sei scostumata!
    anzi nulla sei che un fatto demoniaco
    perciò in tortura
    scomporrò i tuoi pezzi per studiarli meglio
    per capire come voli,
    semmai tu ne sia capace
    visto che l'opinione mia è che tu non voli
    affatto
    ma contorni solamente il mio essere
    il quale è unico e solo
    al centro dell'universo

    e tutto si fagociterebbe
    costui se potesse

    credendo così di aver compreso
    ma niente più che un'opinione
    e non la ragione fu.

    La libellula volando ...espletò..
    e una lunga stria bianca sulla sbarra
    segnò il declino dell'altrui sentenza.
    Nel suo proprio volo, e fu un fatto , non un'opinione.
    .................................
    (map pina - streap tease)

    RispondiElimina
  8. Falco, quando vieni a casda a mangiare in giardino con Marinariannachiara?

    RispondiElimina
  9. Grazie ^______^
    non mancherà occasione

    RispondiElimina
  10. "Sono il signore del mio destino, il capitano della mia anima." ma ammetto che a volte la mente gioca brutti scherzi. è un meccanismo di auto difesa, tutto qui.
    Un saluto

    RispondiElimina
  11. D'accordo Marcello e benvenuto! Ciao.

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.