martedì 29 marzo 2011

Anche Goethe pensa in termini "magici" quando si tratta di sincronicità...


"Noi tutti abbiamo in noi un che di forze elettriche e magnetiche, e come il magnete esercitiamo un potere di attrazione e di ripulsione asseconda che veniamo in contatto con qualcosa di uguale e disuguale."
(W. Goethe, Conversazioni con Eckermann )

2 commenti:

  1. My cousin recommended this blog and she was totally right keep up the fantastic work!

    nolvadex

    RispondiElimina
  2. Ribiczar,
    Thank you very much for your comment and you are very welcome.... Ciao!

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.