domenica 13 febbraio 2011


Ma la gente che cerca nella vita?


7 commenti:

  1. Buon Giorno Carissima Preziosa Marina

    La ricerca CONTINUA della propria INTEGRITA’, della propria esserica natura, che va oltre le apparenze che la realtà ed un/il sistema coercizzante, discriminante, inquisitorio, separatistico, linearizzante uniformante ci inducono a percepire… è l’unione mistica tra spirito e materia, tra L’ATTORE l’OSSERVATORE ed il vero REGISTA. Le stesse 3 virtù della primavera del Botticelli, il santo negare, il santo affermare ed il santo conciliare…. Il più, il meno e la parte neutra

    In ogni essere c’è DIO, un dio da riscoprire da dentro e non solo da fuori… Capire che cosa volevano e vogliano dire le sante parole “VOI SIETE DEI E FARETE COSE PIU’ GRANDI DI ME’” va oltre tutte le congetture religiose ed anche filosofiche che ci hanno inculcato in ogni tempo. Prendere consapevolezza di questa natura, vuol dire anche diventare un DIVERSO, UN ANOMALIA, PER IL SISTEMA, perché un DIO può fare uso di forze cosmiche che se risvegliate potrebbero distruggere o cambiare un mondo con il solo pensiero….

    La vera via è LA VIA PRATICA che esula da qualsiasi insegnamento ortodosso o dogmatico. E’ la via del GUERRIERO che non accetta niente se non è praticamente setacciato praticamente dal suo cuore, dai sui intenti e dai sui pensieri e soprattutto dal suo lato nascosto, il lato INTUITIVO. Il resto è pura illusione, un sogno che noi stessi costruiamo prima di ridiscendere in questo piano, un sogno che spesso ci vede trasognati, addormentati, da un sistema e da noi stessi… SOLO ENTRANTO NEL SOGNO CONSAPEVOLMENTE POSSIANO MODELLARE/ADATTARE LA NOSTRA APPARENTE REALTA’ anche perché ci sono infiniti piani di coscienza come ci sono infinite realtà concatenate ed inclusive che formano la manifestazione, e la vita che in essi di manifesta con differente calendoscopie forme biologiche o non… La via del guerriero è anche la via vista da Castaneda, la via dei Tolteci/Atlantide/lemuriani…

    Raffaele

    RispondiElimina
  2. Raf, sei troppo forte tu: oramai sei incamminato....il lato nascosto...lo sai che ho cominciato a percepire la mia ombra?Fisicamente intendo, di tanto in tanto...e molto altro. Un bacio. E grazie Raf!

    RispondiElimina
  3. Ciao Carissima Marina,
    percepire la propria ombra, è il primo giusto passo per percepire l'osservatore, il nostro CORPO ASTRALE..... Spesso basta azzittire la mente per entrare nella voce del silenzio e porsi nelle condizioni di ascoltare ogni cosa.... anche una mosca che ci gironzola attorno

    RispondiElimina
  4. MARINA CARA...SONO A LETTO CON L'INFLUENZA MA VOLEVO MANDARTI UN SALUTO RICORDANDOTI...UN ANNO FA A CAMPO DEI FIORI CHE EMOZIONI.

    neanche un minuto di non-amore (mogol-battisti)
    gea

    RispondiElimina
  5. Bella, sai che prima volevo chiamarti? Orama, sono diventata così.... bacio e riguardati. Compi anno!

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.