sabato 11 dicembre 2010

Rettitudine...

Se uno fa ciò che gli compete, agirà rettamente.
(Eutidemo 301 D)

4 commenti:

  1. Ciao Carissima Preziosa Marina,
    mi interessavo sempre più al mondo oscuro delle sensazioni, quella nera notte dove folgorano e turbinano soli accecanti. [...] s'erano aperte strane porte.
    su queste sole parole di basa tutta la magia e la chimica del corpo e dell'anima che può varcare quelle porte.

    RispondiElimina
  2. Carissima Preziosa Marina,

    oggi è difficile che uno faccia quello che uno ha come innata virtù nell'indole, perché quando questo avviene, per i pochi fortunati individui , di sicuro è arte è poesia è passione è amore anche per il più basso umile ma soddisfacente lavoro. Anche perché di dovrebbe intervenire massicciamente a correttivo, già sulla base, nella formazione scolastica, dove invece si cerca invece di esorcizzare, uniformare, linearizzare, plasmare ed ad appiattire quella mente quantica dell'individuo secondo schemi esteriori e non interiori. A differenza di quello che effettivamente ci hanno insegnato e tramandato con grande amore secondo i dettami della pedagogia di Steiner e della Montessori.

    Belle le stelle, in ognuna c'è il tuo prezioso cuore che si mostra fuori, cadendo apposta per farsi notare. Sono il deframmentato cuore che nascono come la dea Venere dal mare cosmico di ognuna stella, perché ognuna rappresenta l'innumerevole vita che in essa hai infuso in ogni parte dell'universo dove il tuo prezioso cuore si è posato.

    Certo nell'immaginario, queste parole sembrano inverosimili, ma prova solo a pensare, anche per un solo momento che, in queste strane parole, anche se inimmaginabile e assai fantastiche, ci sia qualcosa di veramente vero. Carissima Marina la vita è eterna e l'essere è immortale, e nella sua immortalità non esistono limiti o mondi od universi o piani di coscienza che l'essere non via abbia vissuto e sperimentato. E' solo un fattore di oblio della MEMORIA che per certi aspetti si giustifica perchè altrimenti e di sicuro non saremmo qui a parlarne.

    RispondiElimina
  3. Caro Raffaele,
    le tue parole di conforto e di speranza mi arrivano tempestivamente e molto graditi. sei sempre il benvenuto.

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.