mercoledì 3 novembre 2010

Nell'indifferenza non c'è amore...

Leonora Carlington
Il contrario dell'amore non è l'odio, che è una forma deviata dell'amore, un'attrazione perversa, ma l'indifferenza, perché l'amore è imperniato sulla differenza assoluta, che fa considerare unica e insostituibile la persona amata. "[...] L'indifferenza è la perdita di ogni amore... 

12 commenti:

  1. come sempre...PERFETTO !!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. ....amatissimo Volponeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non ho parole sei perfetta!!!!!
    a presto !

    RispondiElimina
  3. Rosario,
    perfetta...mica sarò arrivata al capolinea!

    RispondiElimina
  4. Carissima Preziosa Marina,
    anche se in tanti ancora non siamo arrivati al capolinea (che nello spazio/tempo è infinito)c'è quel vero potenziale che può trasportarci oltre L'IMMAGINARIO con l'immaginario che cristallizza e va in manifestazione attraverso l'osservatore attendo che si riflette,si rispecchia e si rapporta con l'attore attraverso le sacre porte del cuore...

    RispondiElimina
  5. Raf, occorre scegliere una via del cuore e percorrerla in tutta la sua lunghezza. bacio

    RispondiElimina
  6. Carissima Marina,

    tantissime sono le vie che conducono alla DIVINA INTELLIGENZA, AL DIVINO UNO.

    “COME SOPRA SOTTO” diceva il grandioso Ermete.

    In questo nostro Universo Tridimensionale la manifestazione è Polare. Il Più ed il Meno, le due forme opposte di energia, ed ognuna o la fusione può elevarsi alla DIVINA LEGGE DELL’UNO.

    Una segue la consapevolezza del SE’ interiore, l’altro aspetto il servizio del SE’ per gli altri.

    Questa aggregazione bilanciante è su tutti i livelli di coscienza da più piccolo al più grande.

    Come la natura umana si frappone fra il SubUmano ed il SuperUmano, come Il corpo astrale si frappone fra il corpo fisico ed il corpo animico/spirituale, così il cuore è sia la forza trainante che fa evolvere (al giallo/arancione->indaco) l’aspetto egoico inferiore (rosso) od il portale che fa trasmutare (blu->indaco) con le impressioni del suo raggio portante (verde) l’aspetto egoico fino alla pineale, al raggio indaco, al raggio monastico, all’essere spirituale.

    in Tutti i casi si parla del VISSUTO.

    RispondiElimina
  7. Raf,
    sempre più in profondità!...o in altezza....

    RispondiElimina
  8. Carissima Preziosa Marina,
    per analogia, come noi siamo parte di quell'immensa indefinibile COSCIENZA COSMICA, Così anche noi, per quella divina figliolanza, nel nostro MICROCOSMO SIAMO DIO.. Quando l'essere riesce consapevolmente a valicare quei portali spazio/temporali, ogni infinitesima particella (universi interiori) del microcosmo essere si fonde con il macrocosmo.. La goccia d'acqua che si immerge consapevolmente nel mare della vita per fondersi e diventare il mare stesso. Questa è la meta finale ed iniziale di nuove inimmaginabili co-creanti nuove realtà da generare, esplorare per essere contemplate ed elevate in ogni informante processo creativo/evolutivo.

    RispondiElimina
  9. Raf... e che è! Ma vieni dalla Via Lattea.....

    RispondiElimina
  10. Carissima Preziosa Marina,
    E’ vero, vengo dalle celate vibrazioni del mio immortale cuore, che si manifestano dentro e fuori questo universo. Per quanto inverosimile, irrazionale o illogico possa sembrare, non sono di questo mondo, né di questo infinito universo, ma di un'altro tempo, di un'altro universo e di un piano di coscienza diverso... Questo non vuole essere un discorso di elevazione perché se hai ben costatato, cammino anch'io anche se con un piccolo cuore umano, con tanti difetti e pregi, cammino condividendo ogni cosa ed ogni esperienza di questa nostra martoriata natura umana.
    Ti ricordi la prima volta che mi sono presentato al tuo prezioso cuore cosa dissi? Ti dissi che ero un Entronauta del mio stesso cuore. Certo sembrano strane parole, ma che nell'essenza hanno una profonda celata verità. Verità in questa sola parola che non è solo quella che troverai ricercandola, ma assai inverosimilmente inimmaginabile, quasi impossibile capire da questo nostro punto di vista. Punto di vista (tridimensionale/polare) che è solo un infinitesimo punto di qualcosa d’immensamente e assai più grande. Comunque al di fuori di queste strane parole, sappi solo che l’essere è qualcosa di più grande di quello che le induttanze e le illusioni ci proiettano continuamente da dentro e da fuori.

    Un Buon Fine Settimana Carissima Preziosa Marina, un Sentito Caloroso Bacio anche ai Tuoi Tosti Angeli…..

    (chissà cosa penserai sul mio conto, dopo queste mie parole, ma devi credermi, devi solo accettare consapevolmente che l’essere è immortale e che non siamo soli nell’universo manifesto, solo questo e nulla di più)

    RispondiElimina
  11. Raf,
    io non credo nell'esistenza di Dio, io so che Dio è, perché penso in Dio...siamo nella mente di Dio. Tutto è Intelligenza intorno a noi.
    Sentiti libero con me, io non giudico. Ciao.

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.