giovedì 25 novembre 2010

INTUIZIONE: del sognare la realtà in divenire...



L'intuizione dello spirito arriva come un lampo d'improvvisa illuminazione, spesso, in relazione ad una realtà del momento che appare buia, senza via d'uscita. Eppure, questo immaginarsi una realtà esistente che possa evolvere in meglio, in genere, appare solo come un sogno, appunto, "fuori della realtà", quindi, utopico, un ideale irraggiungibile. Il segreto consiste nel darsi tempo...ed un varco si aprirà... chi ha dimestichezza con la magia dell'inconscio lo sa.


6 commenti:

  1. ★★★
    Ciao Carissima Preziosa Marina
    INTUIZIONE di vivere proiettati nel fiume del divenire di una illusoria realtà dalla vera reale trascendentale realtà di sogno dei mondi superiori
    ★★★

    RispondiElimina
  2. Buon Giorno Carissima Preziosa Marina

    Ho Imparato A Sognare – Fiorella Mannoia
    Ho imparato a sognare,
    che non ero bambino
    che non ero neanche un’ età
    quando un giorno di scuola
    mi durava una vita
    e il mio mondo finiva un po là
    tra quel prete noioso
    che ci dava da fare
    il pallone che andava
    come fosse a motore
    c’è chi era incapace a sognare
    e chi sognava già

    Ho imparato a sognare
    e ho iniziato a sperare
    che chi ha d’avere avrà
    ho imparato a sognare
    quando un sogno è un cannone,
    che se sogni
    ne ammazzi metà
    quando inizi a capire
    che sei solo e in mutande
    quando inizi a capire
    che tutto è più grande
    c’è chi era incapace a sognare
    e chi sognava già
    Tra una botta che prendo
    e una botta che dò
    tra un amico che perdo
    e un amico che avrò
    e se cado una volta
    una volta cadrò
    e da terra, da lì m’alzerò
    C’è che ormai che ho imparato a sognare non smetterò
    Ho imparato a sognare,
    quando inizi a scoprire
    che ogni sogno
    ti porta più in là
    cavalcando aquiloni,
    oltre muri e confini
    ho imparato a sognare da là

    quando tutte le scuse,
    per giocare son buone
    quando tutta la vita
    è una bella canzone
    c’è chi era incapace a sognare
    e chi sognava già.
    Fra una botta che prendo
    e una botta che dò
    tra un amico che perdo
    e un amico che avrò
    e se cado una volta
    una volta cadrò
    e da terra, da lì mi alzerò
    C’è che ormai che ho imparato a sognare non smetterò

    RispondiElimina
  3. Ciao Raf,
    grazie sempre delle tue perle...e le perle si vanno a pescare in fondo...in apnea...

    RispondiElimina
  4. ...amatissimo Volponeeeeeee!!!!!!!
    è bello sognare cosi mi rilasso un pò e tu?

    RispondiElimina
  5. Rosario...non si può vivere senza sognare...

    RispondiElimina
  6. Rosario...vorrei aggiungere che sarebbe da impazzire.

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.