sabato 6 novembre 2010

Coincidenze (Sincronicità) e Guida Interiore..


Le coincidenze, o sincronicità, appaiono nella nostra vita quando prendiamo veramente coscienza della nostra interiorità ed accentandola, cosa più facile a dirsi che a farsi, lasciamo che questa diventi la nostra guida
"Fidarmi dell'altro me che dimora in me", del mio doppio celeste, equivarrebbe, quindi, a mettersi in contatto con la propria guida interiore. A questo punto, sarà leiispirare le nostre scelte e le sincronicità, che cominceranno con nostro grande stupore  a costellare magicamente le nostre giornate, ci confermeranno che siamo sulla giusta via... guidandoci. Questi fenomeni percettivi altri, che parrebbero sforare il limite dello spazio tempo, si rivelano, a volte, delle vere inspiegabili premonizioni. 
Le sincronicità hanno del miracoloso e donano alla nostra vita un numinosum.

4 commenti:

  1. ..... amatissimo volpone!!!!!!
    l'altro che è in me è più debole di me è più fragile di me
    marina è dura l'anima il suo sentiero ,mi sento sempre più invisibile che luminoso ..è dura marina !!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Sono il ponte di congiunzione fra questa illusoria realtà e la realtà multi dimensionale dell‘essere mente/corpo/spirito che si esprime nelle sue deframmentate densità di coscienza o di super coscienza.

    Entrare attraverso il contatto interiore con le nostre immense guide è la cosa più preziosa di questo mondo. Sono loro che spesso accendono quelle luci intuitive che ci rapportano con le coincidenze. Sono radiosi semafori per ricordarci che NON SIAMO MAI SOLI IN QUESTO NOSTRO CAMMINO ESPERENZIALE DI CRESCITA INTERIORE.

    Qualsiasi cosa ci siamo imposti di sperimentare prima di ridiscendere in questo mondo, la possiamo vivere e affrontare con più consapevole visione ed anche con grande passione/compassione o anche con grande ribellione perché vuol dire è quello che volevamo capire o attuare.

    So che è assai dura carissimi amici miei, ma non bisogna mai abbattesi, siamo o non siamo immortali, questo è quello che dobbiamo prima o poi capire. Bisogna solo risvegliare il nostro IMMORTALE GUERRIERO INTERIORE..

    RispondiElimina
  3. Raffaele,
    si parla per esperienza vissuta...baci.

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.