martedì 10 novembre 2009

Per vedere le stelle deve esser buio...

"Il cielo di notte è sempre stato fonte di meraviglia... Se certe notti il cielo brulica di stelle, altre volte il buio è assoluto. Nuvole basse possono formare una bariera di foschia fra noi e quelle tenebre profonde, ma quando è possibile vederlo, e se abbiamo studiato le sue configurazioni, allora di notte il cielo ci appare come un volto familiare. Possiamo riconoscere questo cielo attraverso le sue configurazioni o, viceversa, possiamo trovare noi stessi e stabilire la nostra posizione conoscendo i suoi caratteri.
Se tutto questo è vero per il cielo che guardiamo con i nostri occhi la notte, è anche vero per un universo oscuro che possiamo vedere dentro di noi con un occhio interiore. In questo universo troviamo noi stessi in mezzo a una tenebra interiore, dove sono contenuti tutti i ricordi del passato e le fantasie per il futuro. Così, come il cielo notturno, anche quel profondo spazio interiore è pieno di misteri, e tuttavia anche le sue tenebre e le sue distanze, sono cosparse di disegni di luci e di figure riconoscibili... E' come se stessimo fra due universi infinitamente vasti: il cosmo del mondo esterno ancora parsimonioso nel rivelare i suoi molti segreti, e il microcosmo del mondo interiore della psiche, ugualmente possessivo nei confronti dei suoi misteri."
(Pianeti Interiori, Thomas Moore)

Evocano gli spiriti della Bellezza (Venere), del Significato (Mercurio), del Pensiero (Saturno), del Cambiamento (Luna), della Comunità (Giove), dello Spirito (Sole) e del Potere (Marte), "spiriti" di cui tutti noi, individualmente e comunitariamente, abbiamo bisogno.

15 commenti:

  1. Splendida Riflessione ..... Baci Cara Marina e Buona Giornata ;)

    RispondiElimina
  2. ...infatti in questa oscurità la tua Luce si vede nitida, forte...è quasi accecante! Che bella sei!

    Luce, luce e luce, ChiaraStella

    RispondiElimina
  3. Ciao Marina,
    ...le telle...coccinelle d'oro nel giardino della luna...

    RispondiElimina
  4. Zoè,
    non e mia ma tratta da un libro di uno psicologo americano che riprende gli scritti di un neoplatonico del Rinascimento, uno astrologo psicologo alla corte di Lorenzo De Medici: Marsilio Ficino ed il suo "Pianeti".
    Baci angioletto.

    RispondiElimina
  5. Chiarastella,
    mi fate troppi complimenti.

    RispondiElimina
  6. C'è un mistero racchiuso in ognuno di noi.
    Un Microcosmo che si fonde con l'esterno ed i pianeti che girano intorno.
    (Marì a me a volte..mi girano proprio..^_^)
    Sorriso dai.

    RispondiElimina
  7. ^_________________________^

    RispondiElimina
  8. Volpone
    scusami ierei ho fatto un errore stavo in viaggio e mi è partito quel commento che era indirizzato al prof e ti arrivato a te
    Non sò se mi perdoni ,ma io ti chiedo scusa ......spero alla tua clemenza
    e meglio essre ionici che tristi ,oggi ho sentito una frase da un professionista di fede ..ma laciamo perdere ...speriamo che esista il dio senò che sola abbiamo preso
    ..mi perdoni
    rose per te
    Naddeo Rosario

    RispondiElimina
  9. Rosario,
    ma perché ti scusi? Cosa hai fatto che non va?
    Secondo mia nonna Dio esiste...e pure sencondo me...e dà pure le risposte a chi dovere.

    RispondiElimina
  10. Volpone
    vieni a Verona?
    Naddeo Rosario

    RispondiElimina
  11. ROSARIO, a chi deve averle...
    No, intendi alla lezione del Prof? No caro non posso e mi dispiace tanto ma tu lo sai che io sono un po' Silvio Pellico...

    RispondiElimina
  12. Rosario, se vai e lo conosci digli solo questo da parte mia: HA DETTO MARINA, GRAZIE.
    Se ti va.
    Ciao.

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.