sabato 21 febbraio 2009

Perdono incondizionato...

Qualsiasi cosa vi dicano, qualsiasi cosa vi facciano, qualsiasi cosa vi tolgano, fosse anche la vita, dite sempre e solo:
"SIGNORE PERDONA LORO PERCHE' NON SANNO QUELLO CHE FANNO"
Poi, abbandonate i luoghi della deprivazione, senza nessuna esitazione, senza voltarvi indietro e cercate di non pensarci più...altrimenti, non finirete mai di pagare, né per i vostri errori, né per quelli altrui.
Siate totalmente liberi.
E' questa la strada giusta.

4 commenti:

  1. ciao Marina, il tuo post , è sempre stato in un certo modo un mio modo di pensare.
    Ho sempre pensato che quando una persona vive certe situazioni o ha a che fare con certe persone, se fanno del male, se creano problemi, o stolte, o solamente creano disagio, è meglio che si cerchi di evitarli, se no creano per tutta la vita, una vita difficile, qualcosa che non si finisce mai.
    E non pensare male né trattare fare del male.
    Opuure bisognerebbe far finta di niente.

    RispondiElimina
  2. Sai Mary, io sono d'accordo, nel senso che perdonare, appunto, non implica che necessariamente uno di debba frequentare. Anzi, ribadisco, che bisogna tagliare...altrimenti, non si finisce mai di pagare per i propri errori e per quelli altrui, mai.
    Ciao tesoro, ma Mary e Maria è la stessa persona?
    Marina

    RispondiElimina
  3. Giobbe è stato la prova vivente del sopportare con Fede.
    Il perdonare...è cosa Divina ma noi mani sulla terra, creati ad immagine e somiglianza del Cristo..dobbiamo sforzarci per stare sempre sulla strada del bene e perdonare e come dici tu non è detto che dobbiamo ri-frequentare...

    ciao cara un abbraccio a te ed alle ragazze tue.

    RispondiElimina
  4. Appunto, Calliope,
    tanto su questa terra non vince nessuno: né i vinti e né i vincitori.
    Baci

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.