mercoledì 21 gennaio 2009

Il mistero del nostro corpo..."De Divina Proportione"...

Tratto da "La penisola incantata".
"A quell’irrazionale e misconosciuto procedere, la mente era spesso d’intralcio. Sentivo di avere un progetto di vita, per il quale, chissà, ero stata pensata esattamente così com’ero, anche con quel mio caratteraccio fumantino. Di quel progetto avevo sentore che fosse autonomamente al corrente persino il mio corpo, munito com’era dei suoi fluidi e della sua chimica: un corpo dotato di una memoria e di una ricettività che gli consentono di riconoscere i segnali lanciati dall’Universo ed equipaggiato d’una speciale bussola per non smarrire il cammino. Vivevo così nella presunzione, o nell’umiltà, di far parte di Qualcosa di Superiore..."

2 commenti:

  1. ciao carissima marina sono serena,l'assistente del dr Cafolla,il tuo blog è veramente bello,complimenti!!!!puoi tel in studio,dobbiamo darti una comunicazione.ciao baci

    RispondiElimina
  2. Grazie Serena,che bello averti qui.
    Marina

    RispondiElimina

Sii educato,grazie e benvenuto.